I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sicignano degli Alburni nel corso del servizio di controllo del territorio nel comune di AltavillaSilentina alla località “Genzano” in zona rurale, hanno scoperto una vasta area sulla quale  sono depositati ed abbandonati reflui zootecnici.

L’ispezione condotta nell’immediatezza dei fatti ha consentito di determinare che si tratta di un lagone artificiale di significative dimensioni, 500 metri quadrati, per una profondità media di 1,5 metri colmo di reflui zootecnici che ruscellando in più direzioni interessano un’area di circa 1000 mq.

Gli accertamenti prontamente avviati dai militari hanno consentito di individuare l’allevamento zootecnico di capi bufalini e bovini, distante alcuni chilometri dai luoghi di sversamento, dal quale i reflui venivano trasportati e sversati nel lagone. L’ispezione e le verifiche condotte in stalla hanno infatti consentito di accertate l’illecita gestione dei rifiuti aziendali (reflui zootecnici) oltre che lo smaltimento delle acque provenienti dalla sala mungitura attraverso un sistema di conduttura che recapita direttamente in un fosso di scolo posto lungo la limitrofa strada comunale.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

SVERSAVANO RIFIUTI TOSSICI: DENUNCIATI

I Carabinieri che hanno accertato l’attività illecita in atto, ovvero lo sversamento di fanghi misti di lavorazione e residui vegetali derivanti da industria conserviera che i soggetti spalmavano sul nudo terreno.Giunti in rinforzo altri militari dal Comando Compagnia Carabinieri di Eboli, sono stati ultimati tutti gli accertamenti e si è proceduto al sequestro dell’intera area di circa 3000mq ed i mezzi di lavoro utilizzati
Condividi

IL MARE DI HEMINGWAY E LA COLLINA DI ALTAVILLA

La discussione sarà con Oreste Mottola e Claudio Aprea sostenitori della tesi affermativa. A condurre la discussione sarà la studiosa Mariasole Nigro
Condividi