I militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Sapri, Padula e Buccino durante servizi di pattugliamento mirati alla salvaguardia del territorio in zone fuori dai centri abitati hanno riscontrato l’abbandono di autoveicoli in aree boscate.

In particolare hanno rinvenuto automezzi, tra cui anche un camion, in totale stato di abbandono e in condizioni di rischio per l’ambiente in quanto da alcuni di essi potevano fuoriuscire liquidi di motore e batterie.

I mezzi ritrovati in zone non frequentate e lungo la viabilità secondaria, erano invasi da piante ed arbusti con pneumatici sgonfi e privi di molte parti della carrozzeria, segni che le carcasse erano state abbandonate da tempo. In una delle auto sono stati addirittura trovati pezzi di ricambio e batterie esauste.

I militari sono riusciti, comunque, a rilevare i numeri di telaio degli automezzi privi di targa e da essi, a seguito di indagini effettuate, si è potuto risalire ai proprietari.

Agli stessi si è provveduto a notificare la violazione degli articoli 5 e 13 del D.L.vo n. 209/2003 e ad elevare contestuale sanzione amministrativa pari ad euro 1666.67 per ciascuno dei proprietari per il mancato invio del veicolo a regolare smaltimento.

Ai proprietari è stata poi imposta la rimozione dei mezzi per l’invio ai centri di smaltimento autorizzati.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

LA LETTERA: “HO 17 ANNI E FUGGO DALLA GIUSTIZIA POPOLARE”

In Camerun esiste la “Giustizia Popolare” che di giusto credo non abbia nulla. Da noi funziona così: se sbagli è il quartiere che si riunisce per fartela pagare, ti cerca, ti trova e ti brucia vivo
Condividi
  • 9
    Shares

LA LETTERA DEL NUOVO ARCIVESCOVO ANDREA BELLANDI

Andrea Bellandi succede a Moretti che ricoprirà la carica di amministratore apostolico
Condividi

IL LICEO ALFANO I “ELETTO” POLO REGIONALE DAL MIUR

La dirigente Elisabetta Barone: “Abbiamo realizzato otto orchestre regionali selezionando gli organici tra quasi 500 studenti provenienti dai 32 licei musicali della Campania
Condividi
  • 315
    Shares

SE IL RETTORE SI CANDIDA CON LA LEGA

“Si respira una ventata di primavera, si percepisce che quel concetto di agorà, di confronto e di dissenso non è morto insieme agli antichi Greci”
Condividi