I VIDEO. IL SENATORE PITTELLA SUL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ

“Ora bisogna sciogliere gli altri nodi: istituire un Bilancio dell’area Euro, completare l’Unione bancaria, inclusa l’assicurazione europea sui depositi”

BASSOLINO: “QUANDO A MOSCA DIFENDEMMO BERLINGUER”

“Fummo ricevuti da Boris Ponomarëv, ideologo ufficiale e importante dirigente del PCUS che invece di un saluto fece un durissimo attacco all’intervista di Berlinguer per 50 minuti e poi stava per accomiatarsi. Noi eravamo tutti molto giovani (io 29 anni), ci scambiammo uno sguardo ed io dissi che volevo rispondere al saluto. Parlai per 55 minuti, con chiaro imbarazzo dell’interprete e visibile insofferenza di Ponomarëv, e difendemmo punto su punto Berlinguer”

GIANNI PITTELLA ALLA PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA EUROPEA

“Ascolteremo i soggetti istituzionali e socio economici interessati all’attività di programmazione perché il programma pluriennale europeo abbia le risorse adeguate per affrontare le sfide dell’innovazione e del cambiamento climatico, della sicurezza e della difesa comune, delle politiche per i giovani e la cultura, senza ridurre i fondi per la coesione e l’agricoltura”

ROBERTO GUALTIERI NUOVO MINISTRO DELL’ECONOMIA. GLI AUGURI DI GIANNI PITTELLA

“I miei auguri a Roberto Gualtieri a cui mi legano una lunga e intensa amicizia, e un decennio comuni di battaglie politiche al Parlamento europeo contro le politiche di austerità, a favore di uno sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale e della coesione sociale”

CRISI DI GOVERNO: “STERCO E VELENI SEPPELLISCONO L’ALLEANZA TRA POPULISMO E SOVRANISMO”

“Le parole oggi coraggiose di Conte e la sua correttezza istituzionale non cancellano il fatto che egli è stato il leader di questa alleanza”

MIGRANTI, BASSOLINO A DI STEFANO: “LASCIAMO STARE MARADONA”

“Lasciamo stare Maradona e paragoni impropri: Diego non avrebbe mai respinto profughi e migranti, ma anzi avrebbe personalmente guidato i soccorsi”

ELEZIONI EUROPEE: PERCHE’ E’ NECESSARIO ANDARE A VOTARE

“Uscite, andate a votare e portatevi dietro familiari e amici. Dopo anni di frustrazioni e tentate Brexit, il 2019 può veramente essere ricordato come l’anno in cui riparte l’Europa”

L’APPELLO AL VOTO DI GIOSI FERRANDINO

“Non lasciate che a decidere del vostro futuro siano sempre gli altri”