di Marco Naponiello

Le elezioni più importanti della storia dell’ Unione Europea? Integrazione contro disintegrazione comunitaria. Ne discutiamo, con un bicchiere davanti, con Alessandro Faggiano Caporedattore di Termometro Politico che pone questi quesiti:

Perché saranno le elezioni europee più importanti della storia? La sfida è tra i fautori del ritorno; della sovranità nazionale e i grandi sostenitori dell’impalcatura comunitaria. I primi sono; rappresentati sempre più da Salvini, insieme a Le Pen, Orban, Sebastian Kurz e, ultimamente, Santiago Abascal. Dall’altro lato il vero leader degli unionisti è Emmanuel Macron. Una competizione elettorale che non si basa su temi concreti, ma sulla visione di futuro. Come siamo arrivati a questo punto? Le ragioni dell’auge dell’estrema destra. Dalla Brexit, passando per Trump, fino all’ exploit di Le Pen, Salvini e Kurz. Il ruolo colpevole della sinistra. Quali errori sono stati commessi? La deriva neoliberista dei partiti socialdemocratici ha generato un vuoto di rappresentanza non solo economica, ma anche identitaria. Quali saranno i temi chiave di questa competizione elettorale? Dall’immigrazione, alla visione dell’Europa, fino alla sfida sui diritti civili, il femminismo e l’ecologismo. Che scenari si prospettano? Come cambierà lo scenario a livello comunitario con l’entrata,prepotente, dell’estrema destra nel’l europarlamento?

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

CONTROLLI SERRATI DI POLIZIA ALLA FESTA DI SANTA MARIA DEI CAMPI

Controlli straordinari nel fine settimana. impiegati 19 equipaggi e 38 agenti della Sezione Volanti. In seguito ai controlli sono state identificate 201 persone e 114 veicoli, sono stati effettuati 25 posti di controllo
Condividi

BENI CONFISCATI: LE OPPORTUNITÀ

di Marco Naponiello “Beni comuni e confiscati! Sfide e opportunità “: questo…
Condividi
  • 4
    Shares

L’ARCIDIOCESI ORGANIZZA OGGI LA “FESTA DEI POPOLI”

“Uniti nella diversità”‘ oggi in Piazza della Concordia la “Festa dei Popoli- inizio ore 17.30. Stiamo vivendo un’epoca di forti cambiamenti e crisi sociali, dovute ad eventi politici,
economici ed ecologici, che spingono masse di donne e uomini ad abbandonare le proprie terre di origine alla ricerca di un futuro migliore, per sé e per le proprie famiglie.
Condividi

ANDREA BELLANDI: IL VESCOVO DELLA SPERANZA

“Il mio augurio e la mia speranza è che Monsignor Andrea Bellandi possa riaccendere il fuoco dell’amore per Cristo a partire dal clero locale e che questa fiamma possa propagarsi a tutta la cittadinanza. Auguri e buon lavoro, Eccellenza”
Condividi