di Marco Naponiello

Erano circa le 11:30 quando sul centralissimo viale Amendola si è avvertito un odore acre di plastica bruciata, i passanti numerosissimi vista l’ora, del salotto cittadino, si chiedevano vicendevolmente da dove venissero quei miasmi tossici che sono per durati per circa 30 minuti.

In seguito, prima di mezzogiorno, le sirene di un’autopompa della locale compagnia dei vigili del fuoco, precedentemente avvertita, si sono fatte largo tra il fitto traffico veicolare, scortati prontamente  da una pattuglia della Municipale.

Scoperto l’arcano: il fumo maleodorante proveniva da un comignolo di via Fratelli Adinolfi al civico 12, un’arteria confluente sul viale Amendola, in buona fede, sicuramente,  erano stati bruciati dei materiali di plastica che sono stati immediatamente spenti dai locali caschi gialli. Probabile l’elevazione di una sanzione amministrativa ai danni dei responsabili per combustione illecita di rifiuti.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

LA LEZIONE CONCERTO DI BRUNO CANINO

di  Marco Naponiello  Grande attesa per  la lezione-concerto “Storia del Valzer” del…
Condividi

CONCERTO DI PASQUA

Domenica 21 aprile ore 19.00, presso la sala concerti di S. Lorenzo, centro storico. Allieteranno i presenti: Marzia De Nardo – violino; Valerio De Nardo- violoncello, Enrico Vigorito – pianoforte. Inizio ore 19.00
Condividi
  • 22
    Shares

DOLOSO L’INCENDIO IN LITORANEA: PRINCIPALE SOSPETTATO UN PLURIPREGIUDICATO

L’incendio è divampato ieri pomeriggio in Litoranea, ha interessato per gran parte sterpaglie e ha preso anche alcuni prefabbricati
Condividi

“IL CAMPO DEGLI ANGELI” ALL’ISTITUTO TECNICO AGRARIO FORTUNATO

La manifestazione teatrale é organizzata dal Presidio di Libera a Eboli “Aniello Giordano”
Condividi