di Marco Naponiello

Erano circa le 11:30 quando sul centralissimo viale Amendola si è avvertito un odore acre di plastica bruciata, i passanti numerosissimi vista l’ora, del salotto cittadino, si chiedevano vicendevolmente da dove venissero quei miasmi tossici che sono per durati per circa 30 minuti.

In seguito, prima di mezzogiorno, le sirene di un’autopompa della locale compagnia dei vigili del fuoco, precedentemente avvertita, si sono fatte largo tra il fitto traffico veicolare, scortati prontamente  da una pattuglia della Municipale.

Scoperto l’arcano: il fumo maleodorante proveniva da un comignolo di via Fratelli Adinolfi al civico 12, un’arteria confluente sul viale Amendola, in buona fede, sicuramente,  erano stati bruciati dei materiali di plastica che sono stati immediatamente spenti dai locali caschi gialli. Probabile l’elevazione di una sanzione amministrativa ai danni dei responsabili per combustione illecita di rifiuti.

stampa
Condividi
You May Also Like

LA LEZIONE CONCERTO DI BRUNO CANINO

di  Marco Naponiello  Grande attesa per  la lezione-concerto “Storia del Valzer” del…
Condividi

DOMENICA IN BICI

Ciclopasseggiata domenica 12 maggio, partenza alle ore 8.00 da Piazza della Repubblica
Condividi

OSPEDALE: SI LANCIA DAL QUARTO PIANO

Malato terminale, originario di Serre, si toglie la vita lanciandosi da una finestra del reparto medicina. Dolore e sgomento
Condividi

IN CONSIGLIO L’ALIENAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

Il Consiglio Comunale si terrà martedì 9 aprile alle ore 20,00 e avrà una valenza fondamentale perché riguarderà lo sviluppo economico della città a poco più di un anno dalla scadenza del mandato elettorale
Condividi
  • 6
    Shares