di Titty Ficuciello

 

Gli artisti giungeranno dall’Italia e dagli Stati Uniti e saranno i protagonisti della quarta  edizione di Women, collettiva artistica che si tiene ormai da quattro anni presso il Moa – Museum of Operation Avalanche di Eboli – e che scandaglia il poliedrico universo femminile. Dopo Elina Chauvete e Frida Kahlo, quest’anno la collettiva è dedicata a Gerta Pohorylle, conosciuta come Gerda Taro, fotografa tedesca poco apprezzata e sottovalutata, ma spirito ribelle e controcorrente, fotografa della guerra civile spagnola, di origine ebraica e impegnata politicamente fino all’esperienza del carcere per il suo attivismo nel Partito Comunista,  dalla forte capacità visiva e compagna del più noto Robert Capa, pseudonimo di Endre Erno Friedmann,  che portò in foto le istantanee della II guerra mondiale e che le ha insegnato tutto sulla fotografia.

Gerda Taro fu reporter di guerra e perse la vita sul campo di battaglia travolta da un carrarmato  mentre svolgeva il suo lavoro. La sua fine, tragica e violenta, ha contribuito alla sua aurea di donna ribelle, di fede rivoluzionaria e antifascista,  pronta a morire per le sue idee e per il suo lavoro.

L’evento organizzato da Mo’Art, Monochrome Art, Ass. Sophis e Ass “Rocco Scotellaro”, col patrocinio del Comune di Eboli e del Consolato della Repubblica Federale di Germania per le Regioni Campania, Calabria, Basilicata e Molise, si svolgerà dal 18 maggio, giorno dell’inaugurazione, alle ore 20,30, presso il Moa di Eboli in Via S. Antonio 5, in due settimane di esposizione e di eventi correlati. Sabato 25 Maggio alle ore 20.30, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Gerda: istantanee in un amore” con Eirene Campagna, Simone Liguori e Giorgio Loffredo, per la regìa di Luigi Nobile e  Maria Gasparro, coreografie di Simone Liguori – Mv Dance Factory e giovedì 30 maggio, si esibiranno in un concerto di musica da camera, il trio Natale – Ferro – Somma, dell’Associazione Madrioske di Battipaglia. Appuntamento quindi al MOA, perché …Vivere il MOA fa bene al cuore.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

INNATO AMORE”GRATE”DI LIBERTÀ: LA VITA IN CLAUSURA RACCONTATA IN UN LIBRO

Un libro che non è soltanto un libro, ma un viaggio, documentale e introspettivo, in quell’universo femminile che si muove, al di là delle grate.
Condividi

MOA TEATRO, IN SCENA LE ISTANTANEE DI UN AMORE

Gerda, spirito libero e fotografa pioneristica è nota per aver documentato il fronte caldo della guerra civile spagnola con forte capacità visiva e molto coraggio e per essere stata la compagna di Robert Capa, pseudonimo di Endre Erno Friedmann
Condividi

“ESTELLE: STORIA DI UNA PRINCIPESSA E DI UN SUONATORE DI ACCORDION”

Parte la rassegna culturale DiVini Libri Estate 2019: chiacchierata con l’autore Massimo Piccolo
Condividi

CAMIONISTA EBOLITANO SALVA LA VITA NEL MILANESE AD UN POTENZIALE SUICIDA

Il fatto verificatosi presso il cavalcavia di Gabbarella di Pozzuolo Martesana, nel circondario metropolitano milanese. Gabriel il conducente dell’automezzo afferma :”Non sono un eroe!”
Condividi