di Giuseppe Trivisone

 

Alcuni amici ebolitani, con la passione del “fumo lento” avevano una idea e finalmente il 14 giugno prossimo poseranno la prima pietra per la realizzazione di un club che deve unire le tradizioni antiche e indissolubili della Piana del Sele, con la nobile arte del fumo lento. Spesso pretesto e occasione per condividere momenti di relax, aggregazione e scambi culturali.

Il Club è un’associazione privata senza scopo di lucro e rispettosa delle norme vigenti italiane.

“Scopo principale del Club è diffondere la cultura del sigaro in tutte le sue parti – dicono i promotori – ed educare alla corretta degustazione attraverso corsi di formazione, eventi, gite e manifestazioni dedicate ai soci e agli ospiti che desiderano avvicinarsi a questo mondo”.

La serata inaugurale avrà luogo ad Eboli nel suggestivo ed elegante giardino del ristorante “Il Papavero” e si articolerà su saluti di benvenuto e degustazioni di eccellenze del territorio in abbinamento al sigaro.

Attilio Astone, Enzo Galiano, Paolo Majoli, Vincenzo Romanzi, Nicola Naponiello, Felice Vocca e Fabio Virgilio: sono questi gli amici che costituiranno il primo direttivo del Club e daranno il benvenuto ai tanti simpatizzanti attratti dal fumo lento.

Ad introdurre al mondo del sigaro ci penserà l’esperto “fumoenogastronomo” Fabrizio Franchi di “Spazio Fumoir”. Fabrizio proporrà delle degustazioni guidate, con prodotti da fumo del tutto naturali, abbinati a vini, distillati e cioccolata.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

CHIUDE I BATTENTI LA II EDIZIONE DE “LE BOLLE IN BIRRA”- RICONFERMATO IL GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO E CRITICA

Le Bolle in birra, successo oltre 10 mila visitatori .La più grande kermesse della bionda bevanda del Mezzogiorno d’Italia
Condividi

TASSE: LE NOVITÀ

L’aumenti della produzione di rifiuti compensato da risorse comunali. Confermati gli sgravi per i nuclei con familiari disabili e per le famiglie con reddito basso
Condividi

IN MEMORIA DI PADRE COSIMO: DOMANI L’INTITOLAZIONE DEL VIALE DEL CIMITERO

Cerimonia di intitolazione del viale principale del cimitero e scoprimento di una lapide, in memoria del compianto padre Cosimo Corrado, presbitero che in vita fu molto amato ed il cui ricordo è sempre vivido nei cuori dei fedeli
Condividi

AL VIA LE CELEBRAZIONI PER LA FESTA PATRONALE: 4 GIORNI DI APPUNTAMENTI RELIGIOSI E LAICI

Celebrazioni per San Vito, Patrono di Eboli: quattro giorni di appuntamenti, religiosi e culturali ed i concerti di Eugenio Bennato ed Enzo Gragnaniello.
Condividi