di Maria Grazia Pignata

I ragazzi del liceo scientifico di Eboli “A. Gallotta”  con il loro progetto “Ebolièmia” continuano l’ indagine storico-culturale alla riscoperta del territorio ebolitano, in fondo non c’è modo migliore di scoprire chi si era, per sapere chi si vuol diventare. Nell’anno scolastico appena trascorso le attività di ricerca dei ragazzi, guidati da docenti competenti e motivati, sono state fruttuose.

È stata ritrovata, infatti, nei pressi della chiesa di San Nicola, un’antica spetiaria risalente al 1668, così come testimonia il testo in cui è riportato l’atto di compravendita della stessa. Questa scoperta ha incuriosito gli studenti  che hanno deciso di approfondire le loro conoscenze attingendo dalla biblioteca dei Padri Cappuccini di Eboli e dall’archivio di Stato di Salerno. Non sentendosi appagati dalla sola conoscenza teorica dell’arte erboristica hanno cercato un approccio pratico con la stessa presso l’Antica Erboristera de “Le Bolle” a Eboli e la farmacia Tucci, in cui hanno avuto modo di assistere alla preparazione di un prodotto galenico. I prodotti galenici sono dei medicinali preparati autonomamente in una farmacia (o parafarmacia) seguendo le indicazioni riportate nella Farmacopea dello Stato. Avendo fatto tesoro di queste esperienze e avendo avuto modo di confermare che la figura dello speziale si sia col tempo evoluta in quella dell’attuale farmacista, è nata la brillante idea di realizzare un Erbario medicinale di tutte le erbe e le piante presenti nel territorio. L’Erbario, in grafia antica, accompagnato da tavole dipinte a mano raffiguranti le piante di cui si approfondisce nel manoscritto, è stato un lavoro che ha messo davvero alla prova gli studenti.  Il progetto ‘Ebolièmia’ nasce nel 2012 sotto la sapiente guida della professoressa Rosalba Scorzelli. Quest’anno al progetto Eboliémia si é aggiunta  la professoressa  Diana Napoliello. I ragazzi e i docenti coinvolti hanno investito tempo e denaro, autofinanziandosi quando necessario, per poter far crescere l’iniziativa e per fare in modo che i risultati dellericerche non andassero perduti. Come avvenuto con il ritrovamento di un’importante Farmacopea del 1700, in pessimo stato, a cui hanno deciso di ridonare splendore facendola restaurare con il contributo di molti studenti e di tutti i docenti del liceo scientifico “Gallotta” di Eboli. La Farmacopea, come nuova, è stata riconsegnata al Padre Superiore del convento dei Cappuccini di Eboli padre Angelo De Vita.

La cerimonia di presentazione dei risultati si é svolta giovedì 6 giugno, nell’aula magna del Liceo “Gallotta”. Erano presenti la dirigente scolastica Anna Gina Mupo, i docenti referenti, Rosalba Scorzelli e Diana Naponiello, il sindaco Massimo Cariello, l’assessore alla PUbblica Istruzione Angela Lamonica,  padre Angelo De Vita, gli studenti, molti docenti della scuola ebolitana e tutti gli attori del progetto. I meravigliosi obiettivi previsti dal progetto sono stati raggiunti e ogni aspettativa è stata superata.

Ci auguriamo che la sete di conoscenza non si estingua mai, così da poter continuare a leggere delle loro interessanti ricerche.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

CONCERTO DI PASQUA

Domenica 21 aprile ore 19.00, presso la sala concerti di S. Lorenzo, centro storico. Allieteranno i presenti: Marzia De Nardo – violino; Valerio De Nardo- violoncello, Enrico Vigorito – pianoforte. Inizio ore 19.00
Condividi
  • 22
    Shares

CONTINUANO GLI APPUNTAMENTI DI EBOLI ESTATE 2019

Ancora in questa settimana, tanti eventi in programma nel ricco calendario di Eboli Estate 2019.
Condividi

IN CONSIGLIO L’ALIENAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

Il Consiglio Comunale si terrà martedì 9 aprile alle ore 20,00 e avrà una valenza fondamentale perché riguarderà lo sviluppo economico della città a poco più di un anno dalla scadenza del mandato elettorale
Condividi
  • 6
    Shares

FINANZIAMENTO REGIONALE PER “EBOLI NATALE 2019”

Pubblicati i risultati del bando dei finanziamenti della Regione Campania per gli eventi turistici e culturali
Condividi