Pino in una foto di Vincenzo Cesaro

 

di Titty Ficuciello

 

Nelle differenze si riconosce il valore prezioso della comunanza e del dialogo. A fronte di qualsiasi colore di pelle, condizione sociale o culturale, l’accettazione dell’altro, come portatore sano di una differenza, può arricchirci e la sua tutela ne promuovere la pace e il bene comune. Anche Papa Francesco ci invita ad accogliere attraverso l’ascolto e l’approfondimento critico. Questo il senso dell’evento “Tavolata Senza Muri” svoltosi sabato 16 giugno  a Battipaglia. Tutti a tavola non prima di aver simbolicamente abbattuto un muro di cartoni, perché il valore oggettivo dell’evento è l’abbattimento di ogni forma di pregiudizio e di esclusione. Della tavolata senza muri di Battipaglia, edizione 2019, ci ha parlato l’anima dell’organizzazione, Pino Romeo, referente della comunità Masci- Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani – della comunità Battipaglia 2 – “Quest’evento nasce all’indomani della giornata del 20 ottobre 2018 a Roma quando, in viale della Conciliazione, oltre un migliaio di persone hanno partecipato alla prima tavolata italiana senza muri. Il successo dell’iniziativa ha consentito di poter allargare l’evento all’intero Paese nella seconda metà di giugno. La tavolata vuol significare che molti italiani sono per l’inclusione e nel volto dell’altro vediamo il nostro volto; è un momento conviviale di solidarietà e di ritenere l’altro, differente da noi per lingua, razza, religione, cultura, un nostro fratello. Dalle differenze si può solo prendere il buono che accomuna le persone  nella speranza di mondo migliore in cui tutti possiamo vivere, praticamente, senza alcuna necessità di divisione, anche perché la diversità è una ricchezza e ci sono molte più cose, caratteristiche, che ci uniscono piuttosto che dividerci. Sabato c’erano tante persone, di diverse etnie, associazioni di volontariato, tutte intorno alla tavola nella convivialità che, mi preme sottolineare, è il momento in cui le famiglie si fermano per incontrarsi e dialogare e questo è, ed è stato, il senso profondo dell’iniziativa  realizzata soprattutto grazie al cuore e alla generosità dei Battipagliesi che ci sono prodigati per la riuscita di questo evento.

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

ISTITUTO “SANDRO PENNA”, INAUGURATA LA MENSA

Parte la mensa ad Aversana, taglio del nastro per la sindaca Cecilia Francese e la preside Maria Rosaria Ippolito
Condividi

IL MINISTRO COSTA A BATTIPAGLIA: LA NOTA DEL DEPUTATO ADELIZZI

“Sabato 24 agosto il nostro ministro per l’Ambiente Sergio Costa sarà a…
Condividi

DIGITAL LAB: DOMANI LA GIORNATA CONCLUSIVA AL “FERRARI”

Il Laboratorio è nato con l’obiettivo di espandere la cultura dell’imprenditorialità e dell’innovazione tecnologica ad una platea di “giovanissimi”, tra studenti di classi quarte e quinte dell’Istituto “Ferrari”
Condividi

CONTROLLI ANTIDROGA: NEI GUAI UN DICIOTTENNE E UN DICIASSETTENNE

Arrestato il maggiorenne e associato alla Casa Circondariale di Fuorni, il minorenne veniva deferito alla competente Procura della Repubblica
Condividi