Revoca parziale dell’Ordinanza prot. n. 20245 del 1/10/2019.

Il sindaco,

richiamata l’Ordinanza prot. n. 20245 del 1/10/2019 con la quale si è provveduto a disporre per tutte le utenze del civico acquedotto il divieto di uso potabile dell’acqua

erogata;

Vista la relazione prot. n. 20721 del 07/10/2019 del Responsabile dell’Area Tecnica Settore LL.PP. – Manutenzione e Servizi – Area P.I.P. – S.U.A.P. dalla quale emerge che per le seguenti località: Loc. Camaldoli; Loc. Serradarce; Loc. Mattinelle; Loc. Stazione Persano; Loc. Quadrivio; Loc. Pezzarotonda; Loc. Calli; Loc. Ponte Barbieri; Loc. Santa Maria la Nova (escluso Loc. Santa Lucia di Santa Maria la Nova) i risultati delle analisi condotte riportano parametri conformi a quelli indicati dal D.Lgs. n. 31/01 e ss.mm.ii. e che, pertanto, il divieto di uso potabile della risorsa idrica può essere revocato come anche per le località servite dall’acquedotto ASIS (Loc. Galdo, Loc. Mattinelle, Loc. Ausella, Loc. Castrullo/San Paolo, Loc. Difesa Maddalena, Loc. Rufigliano, Loc. Stazione Persano e Loc. Visciglito);

Ritenuto, sulla scorta di quanto rappresentato ed evidenziato nella predetta Relazione, di procedere alla revoca parziale della richiamata Ordinanza, restando vigente ed efficace, nelle more dell’acquisizione dei restanti risultati dei campionamenti e delle analisi effettuate, fino a nuova e diversa disposizione, il divieto di utilizzo della risorsa idrica ad uso potabile per Loc. Varano, Loc. Santa Lucia di Santa Maria La Nova, Centro Storico, Loc. Area P.I.P., Loc. Puglietta; Piazza D’Armi, Loc. Quadrivio Alto, Loc. Vallegrini, Loc. Pariti, Loc. Madonna del Ponte e Loc. Matiano;

Visto l’art. 21-quinquies della Legge n. 241/90;

Visto l’art. 54 del D.Lgs. 267 del 18/08/2000 s.m.i.;

ORDINA

1.L’ORDINANZA PROT. N. 20245 del 1/10/2019 E’ REVOCATA PER LE SEGUENTI

LOCALITA’:

– Loc. Camaldoli;

– Loc. Serradarce;

– Loc. Quadrivio;

– Loc. Pezzarotonda;

– Loc. Calli;

– Loc. Ponte Barbieri;

– Loc. Santa Maria la Nova (escluso Loc. Santa Lucia di Santa Maria la Nova);

– Loc. Galdo;

– Loc. Mattinelle;

– Loc. Ausella;

Medaglia d’Oro al Merito Civile

21 novembre 2005

per l’opera di ricostruzione post sisma 23.11.1980

25 settembre 2006

per l’aiuto umanitario prestato agli Ebrei lì internati (1940 – 1943)

– Loc. Castrullo/San Paolo;

– Loc. Difesa Maddalena;

– Loc. Rufigliano;

– Loc. Stazione Persano;

– Loc. Visciglito

e, pertanto, per le predette località è consentito l’uso potabile della risorsa idrica.

2. L’Ordinanza prot. n. 20245 del 1/10/2019 resta vigente ed efficace, nelle more dell’acquisizione dei restanti risultati dei campionamenti e delle analisi effettuate, fino a nuova e diversa disposizione, per Località Varano, Località Santa Lucia di Santa Maria La Nova, Centro Storico, Località Area P.I.P., Località Puglietta; Piazza D’Armi, Loc. Quadrivio Alto, Loc. Vallegrini, Loc. Pariti, Loc. Madonna del Ponte e Loc. Matiano; DISPONE

La notifica della presente Ordinanza:

al Comando Polizia Municipale – all’Area Amministrativa, all’Ufficio Scuola; al Comando Stazione Carabinieri di Campagna; al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo – Capoluogo – Zone Alte; al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo G. Palatucci; al Dipartimento di Prevenzione – UOSD – PC 64 e 65 dell’ASL Salerno

L’atto è firmato dal sindaco arch. Roberto Monaco

stampa
Condividi
Pubblicità
You May Also Like

STASERA MARINO COGLIANI IN CONCERTO

Don Carlo Magna si sta spendendo molto per la comunità di Campagna, coinvolgendo volontari e fedeli ha ripreso le tradizioni sacre più sentite. Giovedì c’è stata la fiaccolata di apertura della Quindicina alla Madonna di Avigliano
Condividi

LE NOZZE DI DIAMANTE DI ANTONINO E DOMENICA

“Ne abbiamo passate tante insieme – osservano – ma il Signore ci ha dato la forza”
Condividi

CHIEDE SCUSA, MA CONTINUA A RUBARE

“I Carabinieri sono arrivati dopo due o tre minuti, sono stati puntuali e adorabili. Uno di loro mi ha abbracciata, mi sembrava mi sentire l’affetto di mio padre”
Condividi

BIMBO IN PREDA ALLE CONVULSIONI, IL PEDIATRA CORRE IN STRADA E LO SALVA. INTERVISTA A GELSOMINO MIRRA

‘’In questa professione ci vogliono amore e affetto, tuttavia, in alcuni momenti bisogna essere solo medici e quindi spogliarsi da tutte le emozioni’’
Condividi